Ciccognani:" Sarri deve aiutare Mancini per far rendere meglio Immobile in Nazionale. L'Italia non è appagata"

Scritto da Gianluca Gianoli  | 
Ciccognani

Massimo Ciccognani è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport, alla trasmissione “A qualcuno piace calcio”. Queste le sue parole:

Che idea ti sei fatto della Nazionale?

Non ho visto appagamento, ricordiamo che questa squadra è reduce da una mancata qualificazione al mondiale di Russia nel 2018. Settembre è un mese difficile per l’Italia, paghiamo un ritardo nella preparazione. In queste partite la Nazionale ha sempre giocato bene e tranne ieri è mancato solo il gol. Keane torna in in azzurro dopo una parentesi non felice, si è presentato alla grande ieri, cosi come Raspadori. Mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi.

37 partite da imbattuti per l’Italia, è record. Quali delle tante defezioni può mettere in difficoltà Mancini?

L’unico giocatore che non perderei è Jorginho. Mancini ormai ha ideato la squadra, ed è quella che ha vinto l’Europeo. Le preoccupazioni sono più per il reparto difensivo, con Bonucci e Chiellini che sono avanti con l’età. Dopo le poche vacanze molti giocatori sono tornati subito in campo, con impegni molto ravvicinati con i club e con le nazionali. Mancini dovrebbe collaborare con Sarri per far rendere meglio Immobile con l’Italia, io a differenza di altri non ne farei mai a meno.

Quanto potrebbero influire in chiave Roma gli infortuni che ci sono stati, in particolare quello di Mancini?

Va considerato un altro aspetto. In Liga sia il Siviglia che il Villareal hanno rinviato le partite a causa delle nazionali, perchè in Serie A questo non può accadere? Zaniolo non ha partecipato all’ultimo allenamento degli azzurri, è in dubbio per domenica. Pellegrini invece dovrebbe essere recuperato, anche se non al 100%. Mkhitaryan torna anche lui dalla nazionale e bisogna vedere se riuscirà ad esserci domenica, e Smalling sta recuperando ma anche lui è in dubbio. Mancini invece ha una infiammazione al piede che si porta avanti da un pò di tempo, non sarà semplice il recupero totale.

Come vedi la partita con il Sassuolo, viste anche le buone individualità dei neroverdi, tra cui Raspadori?

Raspadori ha dei numeri pazzeschi, ha una velocità di esecuzione devastante. Rispetto alla partita di Salerno ci sarà una organizzazione tattica diversa. Senza Mancini probabilmente giocheranno Kumbulla e Ibanez, con Calafiori al posto di Vina. A centrocampo ci sarà Pellegrini non al meglio, con Cristante che ieri ha giocato 90 minuti. Potremmo vedere per la prima volta insieme Abraham e Shomurodov, potrebbe esserci spazio anche per uno tra El Shaarawy e Carles Perez. Domenica sarà una partita molto complessa, sarà fondamentale la fase difensiva.


💬 Commenti