Mkhitaryan, Smalling e Veretout: il punto sui rinnovi

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Henrikh Mkhitaryan al tiro  (Photo Pruneti)

La fine della stagione si avvicina e, tra conferme e delusioni, la società giallorossa si sta cominciando a mobilitare per far fronte alla situazione legata ai rinnovi di contratto di alcuni giocatori. In particolar modo, in queste ultime ore, sarebbero piuttosti calde le voci su Henrikh Mkhitaryan, Chris Smalling e Jordan Veretout. L'armeno, dopo un inizio di stagione piuttosto complicato, ha aumentato esponenzialmente il suo rendimento. Questo ha convinto la Roma ad intavolare una trattativa per il rinnovo del suo contratto, che scadrà a giugno. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, la società capitolina avrebbe intenzione di offrire il prolungamento di un anno con opzione per il 2024. Il Corriere della Sera fa il punto sul rinnovo di Smalling, il cui contratto scadrà a giugno 2023. La volontà della Roma sarebbe quella di prolungare il matrimonio con il difensore inglese almeno di un altro anno, con una riduzione dell'ingaggio da 4 a 3 milioni di euro annui. La situazione legata a Veretout, invece, è completamente diversa. Il centrocampista francese, dopo 2 anni ad alti livelli, sta vivendo una stagione caratterizzata da molti più bassi che alti. Il suo futuro sembra essere destinato ad essere lontano dalla Capitale, viste e considerate anche le richieste altissime del giocatore. Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, infatti, l'ex calciatore della Fiorentina, ai 4 milioni inizialmente offerti dalla Roma, avrebbe risposto chiedendone 6. Ad inasprire ancora di più il rapporto tra Veretout e la Roma sarebbe stato il party organizzato dalla moglie, che, seppur positiva al COVID-19, ha voluto a tutti i costi festeggiare il suo compleanno con il marito e con il resto della famiglia. 


💬 Commenti