Genoa, Shevchenko: "La Roma è una squadra molto forte. Il rapporto con Mourinho? Ho grande stima per José come allenatore e come uomo"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Andrij Shevchenko, nuovo allenatore del Genoa, esordirà sulla panchina rossoblù proprio domani sera contro la Roma. Ecco le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico ucraino:

Il match?
“Sorrido perché a Genova c’è il sole e serve ottimismo anche se abbiamo tantissimi infortunati. Ci mancherà moltissimo Criscito, per qualità e importanza all’interno della squadra. Penso ci sia qualche responsabilità del terreno di gioco di Pegli negli infortuni. Ne ho già parlato con la società e ora dobbiamo pensare ad allenarci, prima di Natale faranno i lavori".

La salvezza sarebbe come uno scudetto?
"No, sarebbe come una Champions“.

Il gioco?
“Non vedremo necessariamente la mia idea di calcio, mi devo adeguare ai giocatori che ho. E per questo domani vedrete il sistema di gioco più congeniale ai giocatori che ho a disposizione. Stiamo cercando compattezza. Pandev è un giocatore fantastico e disponibile, vedremo se domani giocherà”.

I tifosi?
“Spero ci aiuti l’entusiasmo della gente, abbiamo bisogno del dodicesimo uomo in campo e sono sicuro faremo una buona partita“.

Mourinho?
“Al di là degli ultimi risultati, la Roma è una squadra molto forte, pericolosa nei calci piazzati e che sa creare molte occasioni. Al di là di quello che è stato scritto io ho grande stima per Josè come allenatore e come uomo. Se mi ha fatto giocare poco al Chelsea è perché avevo avuto molti infortuni e lui è sempre stato chiaro e onesto con me nel dire che giocava chi era nelle condizioni migliori“.


💬 Commenti