Roma-Genoa, Mourinho: "Il calcio si sta trasformando in un altro sport"

Scritto da Federico Falvo  | 
Jose Mourinho

Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato in conferenza stampa dopo il pareggio contro il Genoa:

Mourinho, rispettiamo la sua volontà di non voler parlare dell'episodio. Ma un commento sulla coerenza rbitrale di Abisso?
"Oggi non esiste coerenza arbitrale. Situazioni simili hanno valutazioni diverse, è difficile trovare coerenza. Il calcio si sta trasformando in un altro sport. Quindi se non sbagliano gli arbitri, sbaglia la gente a pensare non sia fallo. Se invece sbaglia l'arbitro è un deja-vu, successo altre volte in stagione. Mai un errore a nostro favore".

Ha anche detto che la Roma è piccola. Come si può cambuare questa cosa?
"Non lo so, davvero non lo so".

Oggi ha giocato con cinque difensori. Come mai?
"Non è la mia idea tattica ma mi devo adattare. Abbiamo pensato, visto l'avversario, di avere due giocatori larghi per sfruttare l'ampiezza. Poi con El Shaarawy abbiamo cambiato e trovato più soluzioni ma abbiamo sbagliato o il cross o la conclusione. Ma abbiamo creato tanto".

Al di là dell'episodio e che la Roma sia piccola, ha detto qualcosa a Zaniolo dopo la reazione e l'espulsione?
"Ho parlato anche con l'arbitro perchè per me ha sbgaliato lui. Piccoli? Se pensi che Zaniolo giochi nell'Inter o nella Juve prende il giallo ogni volta che apre bocca? Sette gialli e due rossi, Zaniolo. Ho parlato con Abisso e mi ha detto che Zaniolo per tre volte gli ha detto "che c.... hai fischiato?" e lui ha dato il rosso. Ho detto ad Abisso che se fosse io l'arbitro capirei la frustazione, darei giallo e direi che ho fischiato  il giallo e finisce li. Ha dato il rosso per dare un esempio? Pensi che Lautaro a San Siro o Chiellini lo prendano? Ecco perchè siamo piccoli. Magari non ha sbagliato Abisso, o ha sbagliato lui o hanno sbagliato i dottori che decidono dal VAR. Non ho nulla contro Abisso, che per me ha arbitrato bene. Ma ci vuole anche maturità e sensibilità in un arbitro per capire le situazioni che sono diverse tra il minuto cinque ed il novantesimo. Ma ora siamo qui, con Zaniolo squalificato non sappiamo se una giornata o più. Non penso prenderà altre giornate di squalifica per lo sfogo finale, perchè non ha fatto niente. Poi decideranno i dottori del calcio per quanto dovrà essere squalificato".


💬 Commenti