Roma-Manchester United: precedenti, statistiche e curiosità

Scritto da Federico Falvo  | 
Dopo la debacle a Old Trafford, la Roma si appresta ad ospitare il Manchester United all'Olimpico per la semifinale di ritorno di Europa League. Paulo Fonseca, in conferenza stampa, ha ammesso che non sarà facile battere lo United per 4-0; ma niente è impossibile e lui ci crede. Un allenatore che, nonostante un addio già annunciato e Mourinho pronto a prenderne il posto, vuole fare il massimo per finire al meglio la stagione e dare tutto per il bene della Roma. Fonseca è pronto a lottare fino alla fine, anche se contro il Manchester è difficile. Insieme a lui ha parlato il difensore Ibanez, che sottolinea la difficoltà del match ma ricorda che sono tutti pronti a dare il massimo in campo. Una squadra unita che lotterà per la maglia e per i tifosi. In casa Manchester United ha parlato l'allenatore Solskjaer, che ricorda la rimonta della Roma contro il Barcellona in Champions League qualche anno fa e sottolinea come sia importante vincere domani. Quindi uno United che, anche se con qualche cambio di formazione, punterà a giocarsi la partita e non a difendere il risultato. Insieme al suo allenatore ha parlato il portoghese Bruno Fernandes, che ricorda come i due gol ed i due assist contro la Roma all'andata sia stata la prima volta nella sua carriera in cui ha raggiungo questo traguardo. Un traguardo che vuole bissare, poichè come ammette per giocare nello United gli standard personali devono essere sempre alti.

I precedenti tra Roma e Manchester United

Sono tre i precedenti all'Olimpico tra Roma e Manchester United; con una vittoria per i giallorossi, una per i Red Devils ed un pareggio. La prima sfida assoluta all'Olimpico risale ai quarti di finale di Champions League nel 2007, con la Roma che vinse per 2-1 grazie a Taddei e Vucinic (Rooney per lo United). La stagione successiva ci fu un secondo confronto, sempre in Champions League. Il primo nella fase a gironi e terminato con un pareggio per 1-1 (Mancini e Piquè i marcatori), il secondo nei quarti di finale della stessa competizione terminato con il successo dello United per 2-o grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Rooney. L'unico precedente tra Fonseca ed il Manchester United risale al match dell'andata terminato 6-2 per lo United. Lo stesso dicasi per Solskjaer contro la Roma, con la vittoria dell'andata che fu l'unico precedente. L'arbitro del match sarà il tedesco Felix Brych, internazionale dal 2007. Brych ha diretto due volte la Roma, entrambe in Champions League ma senza vittorie per i giallorossi. Il primo match fu nel 2014 nel pareggio per 1-1 contro il CSKA Mosca, mentre il secondo risale alla semifinale d'andata contro il Liverpool persa per 5-2. Sei i precedenti tra Brych e lo United, suddivisi in Champions League (due pareggi ed una sconfitta) ed Europa League (un pareggio, una vittoria contro il Milan questa stagione, ed un pareggio).

Statistiche e curiosità

La Roma ha iniziato la stagione europea in questo torneo, arrivando prima nel proprio girone per poi eliminare BragaShakhtar Donestk ed Ajax. Percorso iniziato in Champions League per il Manchester United, arrivato terzo nel proprio girone dietro a Paris Saint Germain e Lipsia. Retrocesso in Europa League, lo United ha eliminato nell’ordine Real SociedadMilan e Granada. Con Solskjaer in panchina il Manchester United non ha mai raggiunto una finale in nessuna delle competizioni a cui a partecipato da quando li allena il norvegese (2018). In tre anni sempre eliminato in semifinale dalla League Cup (due volte), FA Cup ed Europa League. Dunque domani gli inglesi proveranno a regalarsi la prima finale con Solskjaer. Ma per la Roma non sarà un'impresa facile, poichè recuperare quattro gol di scarto è un'impresa quasi impossibile. Quasi però poichè, in 225 precedenti di Coppa Uefa o Europa League in cui una squadra ha perso l'andata di un doppio confronto con quattro o più gol di scarto, per due volte è andata a finire come pochi si aspettavano. Le due artefici della "remuntada" furono il Partizan Belgrado contro il QPR (1984/85) ed il Real Madrid contro il Borussia Monchengladbach (1985/86). Nel primo caso il Partizan perse l'andata per 6-2, vincendo il ritorno per 4-0 e passando il turno per i gol in trasferta (eliminato nel turno successivo dal Videoton). Nel secondo caso, invece, il Real Madrid perse l'andata per 5-1 e vinse il ritorno per 4-0; ed alla fine si aggiudicò il torneo in finale contro il Colonia. Una partita difficilissima, un'impresa quasi impossibile. Ma il calcio spesso ha regalato grandi emozioni, non ultimo il 3-0 proprio della Roma contro il Barcellona dopo una sconfitta per 4-1 al Camp Nou. Il sogno di ogni tifoso è quello di vedere la propria squadra ripetersi anche contro gli inglesi, ma non sarà per nulla un campito facile. Soprattutto perchè l'annuncio di Mourinho come nuovo allenatore potrebbe far spostare l'attenzione già al futuro più che al presente.

💬 Commenti