Genoa, Blessin: "Sarà una partita contro una buonissima squadra, ma noi vogliamo fare la nostra partita e fare punti"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Alexandre Blessin, nuovo allenatore del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Roma. Ecco le sue dichiarazioni:

Domani vedremo già il primo vero Genoa di Blessin considerando che la fine del mercato ha cambiato faccia alla squadra.
"Credo che sicuramente si vedranno delle cose che già abbiamo visto contro l'Udinese e cose che sono cambiate nel modo di giocare. Abbiamo avuto adesso due settimane per lavorare sui dettagli e adesso è chiaro che vogliamo giocare con la stessa grinta e la stessa mentalità dell'Udinese ma sappiamo che sarà una partita contro una buonissima squadra ma noi vogliamo fare la nostra partita e punti. Vorremmo che gli avversari, dopo la partita, abbiano l'opinione che giocare contro il Genoa non sia facile".

Come ha trovato invece i "vecchi"?
"Non voglio parlare adesso del passato ma voglio parlare del futuro. Abbiamo un'altra struttura e un altro modo di giocare. Ma ho visto che quando sono arrivato sia i giovani che quelli più anziani li ho visti vogliosi di imparare. In ogni analisi video sono pronti ad assorbire quello che dicono il mister e lo staff. Giovani o anziani sono molto contento del comportamento della squadra".

La Roma è una grande squadra. Come poter metterli in difficoltà?
"Non si discute che la Roma abbia un incredibile modo di giocare in velocità. Analizziamo le gare della Roma, hanno grande qualità nella ripresa del pallone ma come hai detto sicuramente hanno anche loro, come tutte le squadre in certe zone del campo, dei problemi e cercheremo di metterli in difficoltà. È sicuro però che è una grande squadra, un grande club e un grande allenatore. Noi dovremo dare il massimo per riuscire per competere con loro".

Come stanno Rovella e Criscito?
"Entrambi hanno fatto un allenamento individuale. Oggi hanno fatto un po' di allenamento in squadra e dalla prossima settimana saranno in gruppo".

Anche gli ultimi che sono arrivati sono pronti per giocare?
"È chiaro che Amiri, Frendrup, Gudmundsson e Czyborra sono arrivati da pochi giorni. Sono pronti però è chiaro che avranno bisogno anche loro di un po' di tempo per acclimatarsi. Ho visto delle buone cose anche negli allenamenti che ci aiuteranno per avere una rosa più larga nelle prossime gare. La cosa migliore è che questi giocatori possano integrarsi nel gruppo. È chiaro che è un aiuto avere la competizione in squadra".


💬 Commenti