AS Roma Femminile, Spugna: "Prendiamoci questo pareggio, resta una prestazione di alto livello e in questo momento deve rappresentare una motivazione per dare qualcosa in più nelle prossime partite”

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Alessandro Spugna, allenatore dell'AS Roma Femminile

Alessandro Spugna, tecnico dell'AS Roma Femminile, ha parlato al termine del match di campionato terminato 1-1 contro il Milan. Ecco le sue dichiarazioni:

Un pareggio che può rappresentare un rammarico per come si era messa la partita?
“Sì, nel primo tempo c’è stata la prestazione. Stai giocando contro il Milan, a Milano, ci può essere che la partita debba essere combattuta. Ci sono state azioni loro, ma anche nostre. Forse ai punti qualcosa in più avremmo meritato. Prendiamoci questo pareggio, resta una prestazione di alto livello e in questo momento deve rappresentare una motivazione per dare qualcosa in più nelle prossime partite”.

In ogni caso, non era mai capitato di portare via punti da questo campo. Cosa è mancato nel secondo tempo per portare via i tre punti?
“Secondo me è mancato anche nel primo il fatto di doverla chiudere. Come è successo anche sabato scorso contro la Juventus. Dovevamo fare il secondo gol, opportunità ne abbiamo avute. L’occasione per Greggi, altri due o tre palloni in area che potevano avere un esito diverso. Mi viene da dire questo. Per il resto, non manca nulla. In queste due partite, contro Juventus e Milan, ci siamo espresse molto bene dal punto di vista del gioco”.

Se deve fare un appunto alle sue ragazze, è mancato un po’ di cinismo?
“Sì, un po’ di cinismo sicuramente, ma quando giochi contro queste squadre qui non è semplice. Non può sempre finire 4 o 5 a 0. Può anche finire 1-0, magari cercando di gestirla. Anche se oggi prendiamo un gol un pochino casuale. Pazienza, ci portiamo a casa questo pari. A Milano non era mai successo contro il Milan. Va bene così."


💬 Commenti