Zaniolo: "Il primo gol all'Olimpico è stata un'emozione indescrivibile. Totti è una leggenda, provo solo tanta ammirazione per lui"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Nicolò Zaniolo  (photo Bertea)

Nicolò Zaniolo, intervistato durante l'iniziativa AS Roma Junior Reporter, ha risposto alle domande di cinque bambini. Di seguito le dichiarazioni del numero 22 giallorosso:

È vero che mangi le verdure?
“Sì, le mangio ogni tanto ma non mi piacciono molto”.

Che musica ascolti?
“Mi piacciono le musiche italiane, tipo quelle dei Maneskin che mettono alla stadio quando entriamo in campo”.

Quale emozione hai provato quando hai segnato il tuo primo gol all’Olimpico?
“È stata un’incredibile emozione, poi lo stadio che esulta e urla il tuo nome, è una cosa che aspettavo da quando avevo la vostra età. È stato un giorno bellissimo”.

Cosa ne pensi di Totti?
“Totti è una leggenda, è un campione, è l’idolo dei tifosi romanisti e non solo. Provo solo tanta ammirazione per lui, vedo i suoi video ogni tanto, è veramente forte”.

Come hai fatto a diventare così alto?
“Bella domanda. Ero molto basso a 14-15 anni, poi c’è stato un momento che ho preso 13-14 centimetri”.

Hai fatto altri sport oltre al calcio?
“Una volta ho provato il tennis, ma ero veramente scarso”.

Quanto porti di scarpe?
“44”.

Qual era la tua materia preferita a scuola?
“Ginnastica”.

Che ruolo hai?
“Sono un po’ tutto in avanti, attaccante, esterno”.


💬 Commenti