Tiago Pinto: "Dobbiamo vincere e basta, le ultime due sconfitte sono state pesanti. Il mercato è sempre dinamico e può succedere qualunque cosa"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Tiago Pinto direttore generale AS Roma

Tiago Pinto, general manager della Roma, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Dazn poco prima del match contro il Cagliari. Ecco le sue dichiarazioni:

Che importanza ha questa partita?
“Più che la classifica, dobbiamo pensare a lottare con noi stessi. Dobbiamo vincere e basta, le ultime due sconfitte sono state pesanti. Abbiamo un’opportunità per vincere, mancano tante partite e abbiamo altre due competizioni in corsa”.

Lo avrebbe mai preso al Benfica un giocatore del Porto come Oliveira? Lo prenderebbe un calciatore forte dalla Lazio? Venderebbe un giocatore della Roma alla Lazio?
“Bella domanda (ride, ndr). Non avrei mai preso Oliveira se fossi rimasto al Benfica, ma lui non avrebbe comunque accettato. Anche noi abbiamo scherzato un po’ su questo, tutta la sua famiglia è del Porto e la mia è del Benfica. Sono felice che lui stia con noi adesso”.

Il mercato della Roma è chiuso?
“Credo che il mister abbia parlato bene, abbiamo fatto tutto in maniera allineata. Cerco di essere oggettivo, il mercato di gennaio devi sfruttarlo subito, i giocatori vanno presi subito altrimenti perdi troppe partite. Abbiamo preso due giocatori ed è un buon lavoro, il mercato è sempre dinamico e può succedere qualunque cosa. Maitland-Niles e Oliveira li stiamo seguendo da dicembre, ce li avevamo in testa e li abbiamo presi”.


💬 Commenti