Murale dedicato a Lando Fiorini, simbolo immortale del romanismo

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Murale di Lando Fiorini

La storia non la scrivono solo i presidenti, gli allenatori e i calciatori, ma anche coloro che la Roma la sostengono sugli spalti, sul proprio divano di casa, nei bar, per le strade.
Lando Fiorini la storia, da tifoso romanista, l'ha scritta.
"Forza Roma, forza Lupi" è un brano storico, appunto, che ha scritto un pezzo significativo della storia del romanismo.

Non a caso, parliamo di una melodia che riecheggia nelle teste e nei cuori dei tifosi giallorossi dal lontano 11 settembre 1977. Quel giorno, prima di uno dei tanti Roma - Torino, lo Stadio Olimpico ascoltò il sopraccitato brano per la prima volta.

Un ragazzo semplice, del popolo, che ha vissuto un'infanzia difficile caratterizzata dalla scomparsa prematura della madre.
Lando Fiorini, trascinato dalla passione e dalla fede per Roma e per la Roma, ha saputo trovare la forza di amare e di farsi amare dalla gente della sua città.

La sua scomparsa, nel 2017, ha lasciato un vuoto in tutti i tifosi romanisti e non solo, fortunatamente colmabile con le parole che ci ha amorevolmente lasciato.
"Noi c'avemo er core grosso, mezzo giallo e mezzo rosso" è un'espressione che, oggi ancora più di ieri, viene gridata a gran voce prima di ogni partita casalinga.
La Roma, in quanto società, sta cercando di restituire a Lando e alla sua famiglia tutto l'amore che Lando ha donato alla Roma.


Per questo motivo, alle ore 12:00 di oggi, anniversario della nascita di Lando Fiorini, che oggi avrebbe compiuto 84 anni, è stato inaugurato un murale in sua memoria.
Il capolavoro, perché di un vero e proprio capolavoro si tratta, è stato realizzato dall’artista Lucamaleonte su un palazzo in via Evangelista Torricelli, quartiere Testaccio.

Lando Fiorini: attore, cantante, cabarettista, simbolo immortale, romano ma romanista de più


💬 Commenti