Kumbulla: "Mi diverte molto giocare con la difesa a quattro. Con Mourinho sto imparando molto, soprattutto dal punto di vista caratteriale"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Esultanza Kumbulla  (Photo Pruneti)

Marash Kumbulla, difensore della Roma, ha risposto alle domande che gli sono state rilasciate dai tifosi sul suo profilo Twitter con l'hashtag #AsKumbulla. Ecco le risposte del calciatore albanese:

Film preferito? 
"Inception".

Ti trovi meglio con la difesa a tre o a quattro?
"Ho iniziato con la difesa a 3, ma mi diverte molto giocare a 4".

Quanto stai imparando con un allenatore come Mourinho?
"Per un giovane calciatore è un'opportunità enorme poter lavorare con un allenatore come lui".

Che impatto ha avuto nella tua vita cominciare a giocare per la Roma?
"Ho mantenuto lo stesso stile di vita che avevo a Verona quindi non ne ho risentito più di tanto".

Qual è il compagno più difficile da marcare?
"I nostri attaccanti sono molto forti, quindi dico Zaniolo e Abraham".

Come ti trovi a Roma?
"Mi trovo benissimo, è una città stupenda".

Con chi hai legato di più in squadra?
"Ho un bel rapporto con tutti i miei compagni, siamo un gruppo molto unito".

Come ti trovi con José Mourinho?
"Mi trovo bene perché io apprezzo molto le persone sincere".

Piatto preferito?
"Da quando sono qui a Roma, la carbonara".

Segnare un gol o un cleansheet?
"Cleansheet e gol".

Mi consigli un piatto albanese da mangiare a Tirana il 25.05.2022 (giorno della finale di Conference Legue che si terrà a Tirana, ndr)?
"Ti consiglio un dolce albanese che si chiama trileçe".

Qual è stato il tuo momento migliore per la Roma?
"La settimana in cui ho segnato 2 gol consecutivi contro lo Young Boys e Milan".

Quanto è difficile marcare Tammy in allenamento?
"Sì è dura, ma prova a chiedere anche a lui".

Preferisci una bella bugia o una brutta verità?
"Una brutta verità".

Il tuo posto preferito di Roma?
"Mi ha colpito Via Piccolomini".

Chi è il compagno che fa più battute?
"Zaniolo è quello che fa più battute".

È stato difficile scegliere la nazionale albanese nonostante abbia trascorso praticamente tutta la tua vita in Italia?
"Mi sento sia italiano che albanese, ma la scelta non è stata difficile e sono fiero di rappresentare la nazionale Albanese".

Quanto stai imparando con un allenatore come Mourinho?
"Sto imparando molto, soprattutto dal punto di vista caratteriale".

Preferisci la carbonara, l'amatriciana o la cacio e pepe?
"Mi metti in difficoltà ma la carbonara è la carbonara".

È vero che non mi hai mai tolto una palla in anno e mezzo? (domanda di Gonzalo Villar)
"È vero che hai fatto più voli che tiri in porta in un anno e mezzo (ride, ndr)?"

"Grazie a tutti per le domande, mi dispiace non aver risposto a tutti ma mi ha fatto molto piacere parlare con voi. Daje".


💬 Commenti