Spezia-Roma: precedenti, statistiche e curiosità

Scritto da Federico Falvo  | 
La Roma, dopo la vittoria nel derby, è pronta a tornare in campo per affrontare l'ultima partita di campionato. Un match, almeno sulla carta, agevole; poiché lo Spezia ha già raggiunto la salvezza e potrà scendere in campo senza troppa pressione. Sarà l'ultima partita da allenatore della Roma per Paulo Fonseca, che lascerà al termine della stagione. Il tecnico portoghese, in conferenza stampa, ha ammesso di non avere dubbi circa le motivazioni dei giocatori, pronti a dare tutto per centrare l'Europa. Ed è esattamente quello che la Roma vuole fare domani, vincendo contro uno Spezia che Fonseca reputa come avversario ostico e che vuole avere sempre l'iniziativa in campo. Un Fonseca che saluta la Roma ma che la porterà sempre nel suo cuore. In casa Spezia, invece, ha parlato il tecnico Italiano; che nonostante la salvezza già conquistata vuole preparare al meglio la sfida di domani contro la Roma. E' vero che i liguri scenderanno in campo con leggerezza, ma daranno tutto per migliorare il loro score in campionato. Giocherà sicuramente il difensore Capradossi, tra i protagonisti della promozione in Serie A della scorsa stagione ed ex vivaio della Roma.

I precedenti tra Spezia e Roma

In Serie A non esistono precedenti tra Spezia e Roma disputati al Picco. L'unico match di campionato in cui le due compagini si sono sfidate è stato in occasione dell'andata all'Olimpico, vinta dalla Roma 4-3 nei secondo finali. Fu infatti Pellegrini a decidere la contesa al 92' dopo il pareggio dell'ex Verde al 90'. Fonseca ha affrontato due volte in cinque giorni lo Spezia nella sua carriera. La prima volta in Coppa Italia trovando la sconfitta a tavolino per eccesso di sostituzione oltre il limite consentito (sul campo vinse comunque lo Spezia per 4-2); la seconda volta in campionato vincendo per 4-3. Entrambi i match si giocarono all'Olimpico. Due anche i precedenti tra Italiano e la Roma, gli stessi già menzionati in precedenza: vittoria in Coppa Italia e sconfitta in campionato. L'arbitro del match sarà Ivano Pezzuto della sezione di Lecce, promosso in Serie A in questa stagione. Sarà la prima volta che Pezzuto dirigerà la Roma. Sono invece 14 i precedenti con lo Spezia, tutti in Serie B e sfavorevoli ai liguri; che con Pezzuto hanno raccolto cinque vittorie, due pareggi e sei sconfitte.

Statistiche e curiosità

La Roma, con 61 punti in classifica ed al settimo posto, spera ancora in un posto nella prossima Conference League e quindi nell'Europa. Per raggiungere tale traguardo bisognerà vincere domani. In caso di pareggio o sconfitta i giallorossi dovranno sperare che il Sassuolo non faccia bottino pieno contro la Lazio. Ma l'attenzione della Roma deve essere tutta per lo Spezia, unica delle neo-promosse che ha raggiunto la salvezza in questa stagione e che vorrebbe superare quota 40 punti domani sera (al momento i punti sono 38). Ma la Roma, almeno fino ad inizi di maggio (sconfitta a Genova contro la Sampdoria), poteva dirsi favorita contro le squadre liguri; poiché nelle ultime sette trasferte liguri prima di maggio era rimasta imbattuta: tre vittorie e quattro pareggi. Nonostante i 70 gol subiti, lo Spezia è riuscito a mantenere la Serie A, cosa che era successa solo due volte negli ultimi 62 anni (in precedenza Genoa e Cagliari riuscirono nell'impresa nelle ultime cinque stagioni). Ma nonostante la non ottima difesa, lo Spezia ha segnato 50, sedici in meno rispetto alla Roma che domani vorrà vincere per evitare di bissare il record negativo di cinque trasferte consecutive senza vittoria (2008 con Spalletti in panchina). Un match, quello di domani sera, dove la Roma dovrà assolutamente vincere per tenere a distanza il Sassuolo ed assicurarsi la presenza in Conference League. Un match da vincere anche per il mister Fonseca, che dopo due stagioni lascerà la guida tecnica in favore del connazionale Mourinho. Un match da vincere per salvare, almeno in minima parte, la stagione. Un match da vincere per porre le basi della Roma che sarà.

💬 Commenti