Nobel a Giorgio Parisi

il Premio Nobel torna a Roma

Scritto da Anna Grossi  | 

«It’s coming Rome» Congratulazioni Giorgio! Questo il messaggio sullo striscione, apparso
sul balcone dell’istituto di Fisica all'università La Sapienza di Roma, subito dopo l’annuncio del Premio Nobel per la fisica a Giorgio Parisi.
Fa ovviamente da eco ai trionfi italiani di quest'estate, con un richiamo ironico a uno dei vincitori dell'anno scorso, l'inglese Roger Penrose.

Il messaggio festeggia così il fisico teorico italiano Giorgio Parisi, 73 anni, che ha vinto il Premio Nobel "per la scoperta dell'interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici da scala atomica a scala planetaria" insieme a Syukuri Manabe e Klaus Hasselmann. 

Nel pomeriggio poi alla Sapienza, dove Giorgio Parisi è professore emerito e dove si era laureato nel 1970 con Nicola Cabibbo, sono andati in scena i festeggiamenti per il prestigioso riconoscimento. Parisi è stato accolto nell’aula magna dell’Ateneo con una standing ovation e interminabili applausi che si mischiavano ai «Bella Giorgio!» gridati dai suoi studenti.
“Questo è un giorno molto importante, non solo perché dà riconoscimento a questa università, dove sono entrato da studente nel ben lontano 1966, ma dà riconoscimento alla scienza italiana” Queste le sue parole
“Bisogna rendere l’Italia un Paese accogliente per i ricercatori, oggi sono più gli italiani che vanno all’estero degli stranieri che vengono qui. Spero che un sostegno in tal senso arrivi anche dalla Finanziaria” ha proseguito Parisi nel suo discorso, invocando maggiori fondi per la scienza.
Presente alla cerimonia anche la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, che, visibilmente emozionata, ha raccontato anche degli applausi nei confronti del professore durante il consiglio dei ministri appena concluso. La ministra ha accolto l’invito di Parisi, e ha annunciato la necessità di investire almeno un miliardo e mezzo nel settore della ricerca, per avere almeno 30mila persone nei prossimi 5 anni.

Non sono mancati ovviamente i ringraziamenti per il Dipartimento di fisica, tutti all’interno, e anche gli altri docenti della Sapienza che hanno collaborato con lui.

Nato a Roma nel 1948, laureato in fisica alla Sapienza Università di Roma, Parisi è stato ricercatore presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell'INFN, ha frequentato la Columbia University di New York, l'Institut des Hautes E'tudes Scientifiques a Bures-sur-Yvettes e l'Ecole Normale Supèrieure di Parigi (1977-1978).

Autore di quattro libri e oltre seicento articoli scientifici in materia di fisica delle particelle, fluidodinamica, meccanica statistica e reti neutrali, Parisi è fisico teorico dell'Università Sapienza di Roma e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e vicepresidente dell'Accademia dei Lincei.


💬 Commenti