Inno senza musica allo Stadio Olimpico, ecco perché

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Stadio Olimpico di Roma

Poco prima del fischio d'inizio di Roma - Empoli, dopo l'inno della Lega Serie A, lo stadio non ha avuto la possibilità di cantare "Roma, Roma" con la musica e la voce di Antonello Venditti in sottofondo. I tifosi giallorossi si sono arrangiati e, in una cornice straordinaria a tinte giallorosse, hanno cantato il proprio inno a cappella. Atmosfera splendida, ma speghiamo il perché dell'accaduto. Secondo il regolamento imposto dalla Lega, ogni società deve preoccuparsi di far suonare il proprio inno allo stadio perlomeno 5 minuti prima rispetto alla diffusione dell'inno di Allevi. Quest'ultimo, diffuso durante l'allineamento delle squadre, ha una durata di circa 30 secondi. Chi viola il regolamento, è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria. 


💬 Commenti