Caldara: “Il Venezia è quello che mi serviva, il gol una liberazione”

Scritto da Martina Stella  | 

Il Venezia batte la Roma anche grazie al gol in apertura di Caldara. Queste le sue parole a fine match:

CALDARA A DAZN

Il gol è il premio più bello… Sì, una liberazione. La vittoria ha reso tutto più bello

Ci racconti come ti hanno convinto per il Venezia… Sono venuti Zanetti e Mattia. Avevano obiettivi chiari, ho avuto una sensazione positiva e sono venuto. Dovevo rischiare, sono convinto di quello che ho fatto. Sono felice di essere qua perché il mister mi sta insegnando parecchio

Complimenti per la scelta, il gol di oggi è il premio perché ti sei rimesso in discussione. Il tuo primo obiettivo era la continuità immagino… Esatto, è il motivo per cui sono qua. Volevo giocare perché erano due anni che faticavo. Mi mancava lottare e soffrire su ogni pallone. È stata una decisione difficile, ma ero convinto perché era quello di cui avevo bisogno. Mancano tanti punti per la salvezza, dobbiamo continuare su questa strada.

La scelta è da professionista, su cosa ti sta facendo crescere Zanetti? Insiste sulla costruzione dal basso. Dobbiamo rischiare la giocata per attirare gli avversari e fargli credere che stanno pressando bene. Quando troviamo la soluzione giusta aiutiamo l’attaccante. Sto provando a migliorare su questo perché mi mancava.


💬 Commenti