Meloni in testa a Roma e nel resto d’Italia

“L’Italia ha scelto noi e noi non li tradiremo”

Scritto da Anna Grossi  | 

In attesa dei dati definitivi appare evidente oramai che gli Italiani e i romani sopratutto, hanno fatto una scelta chiara che porta il nome di Giorgia Meloni.

Si può infatti dire che Fratelli d'Italia è il primo partito a Roma, davanti al Partito democratico. Si aspettava di vincere dei collegi Carlo Calenda. Il suo terzo polo però deve guardare le spalle al Movimento Cinque stelle che anche a Roma conferma un trend in ripresa rispetto alle ultime tornate elettorale. Rispetto alle scorse politiche però l'onda gialla è spazzata via dall'effetto Meloni.

Nei 9 collegi della Camera e nei tre del Senato, ricadenti nei territori della città metropolitana, la coalizione guidata da Giorgia Meloni conquista dieci sfide su dodici, lasciando al Pd e ai suoi alleati le vittorie di Roma centro (con Paolo Ciani) e dell'Ardeatino Tuscolano (con Roberto Morassut).

Queste le prime dichiarazioni ieri a caldo di Giorgia Meloni in attesa della conferma dei dati:

“Faccio un rapido commento della giornata" rimandando a domani tutte le valutazioni più profonde e complete visto che i dati sono ancora non definitivi. Però mi pare che dalle prime proiezioni si possa dire che dagli italiani arriva un'indicazione chiara per un governo di centrodestra a guida Fratelli d'Italia", ha detto Giorgia Meloni. 

"Questo è il tempo della responsabilità, il tempo in cui se si vuole far parte della storia si deve capire quale responsabilità abbiamo verso decine di milioni di persone perchè l'Italia ha scelto noi e non la tradiremo come non l'abbiamo mai tradita". Meloni ha aggiunto che "se saremo chiamati a governare la nazione lo faremo per tutti, per unire un popolo esaltando ciò che unisce piuttosto che ciò che divide". 
"Il fatto che Fdi sia primo partito significa tante cose per tanti di noi: questa è sicuramente per tanti di noi una notte di orgoglio, di riscatto, di lacrime, abbracci, sogni". Meloni ha ricordato "le persone che non ci sono e che meritavano di vederla". "Però - ha osservato - quando sarà passata dovremo ricordarci che non siamo a un punto di arrivo ma di partenza e da domani dobbiamo dimostrare il nostro valore". 

"Siamo nuovamente orgogliosi di essere italiani". Meloni ha ringraziato i suoi alleati, da Matteo Salvini a Silvio Berlusconi e Maurizio Lupi, e tutti gli italiani che non hanno creduto alle mistificazioni. "Voglio ringraziare Fdi e tutto lo staff, non abbiamo mollato, non ci siamo abbattuti, abbiamo capito, come gli italiani, che le scorciatoie sono una illusione". Meloni ha chiuso citando San Francesco: si comincia a fare il possibile per poi scoprire di aver raggiunto l'impossibile.


💬 Commenti