Gotti: "Non mi sento soddisfatto"

Scritto da Daniele Aloisi  | 

Si sente soddisfatto della prestazione? Ci avete provato tardi?
“Io capisco questo tipo di lettura da fuori ma bisogna tener conto di come ha approcciato la partita la Roma e una primissima fase dove la squadra difende bassa e compatta. Abbiamo la palla davanti alla porta sullo 0-0 e poi prendiamo il gol. Non è vero che non ci abbiamo provato, ma va letto l’atteggiamento dell’avversario. Non sono soddisfatto perchè con una partita così non si può uscire senza punti.

Soppy ha entusiasmato tutti per forza e determinazione. Che potenzialità ha?
“Credo che siano altissime, ha qualità importanti, oggi avete visto qualche assaggio. Dove può arrivare dipende da lui, è spavaldo e istintivo. Non deve perdere queste caratteristiche. Non deve perdere questi aspetti importante per questo livello. Deve capire i momenti della partita, ma le potenzialità sono di alto livello”

Vi manca qualcosa in mezzo al campo?
“Qualche volta riusciamo ad uscire dal pressing, altre meno. Da questo punto di vista dipende anche dalla confidenza che un giocatore ha. Molti leggono molto bene i timing che a volte non fanno le cose più facili. Io continuo a mantenere e riproporre spesso i concetti per farli diventare automatismi.”


💬 Commenti