Tutti pazzi per Tammy Abraham. Ma non bisogna sottovalutare Shomurodov

Scritto da Martina Stella  | 
Josè Mourinho - Allenatore As Roma

Escludendo qualche altro colpo a sorpresa prima della fine di agosto, abbiamo capito che il nuovo tormentone estivo di questa stagione di calciomercato è stato  Tammy Abraham, calciatore inglese arrivato dal Chelsea . Ma tra gli esuberi da piazzare ei nuovi arrivi, Tiago Pinto è riuscito a portare alla Roma anche il soprannominato Messi Uzbeko . Ma chi è  Eldor Shomurodov?  Il 2 agosto 2021 il ventiseienne viene acquistato a titolo definitivo dai Friedkin per  17,5 milioni  di euro più  bonus , firmando un contratto quinquennale, diventando così il primo uzbeko nella storia a vestire la maglia giallorossa. Ceduto Dzeko, a disposizione dello Special One dunque ci sono tre prime punte, tutte diverse fra di loro per caratteristiche tecniche e per esperienza. Lui, più di tutti, è parso la perfetta sintesi di quello che vuole  Mourinho , un calcio guerriero dove la dedizione e il senso di protezione del compagno e della squadra verrà prima di tutto. L'ex Genoa nonostante si fosse dovuto calare in un calcio completamente differente da quello in cui era cresciuto - Uzbekistan, poi la Premier League russa con il Rostov  - ha giocato con continuità, collezionando con il Grifone 8 goal in 31 presenze . Amante della letteratura e appassionato di storia sembra essere una prima punta abile in tutto il fronte offensivo. Forte, 190 cm e 78 kg, ha un'ottima accelerazione in campo ed è abile nel gioco aereo. Il suo debutto con la Roma arriva nella nuova competizione  UEFA  Conference League  decidendo con la sua prima rete in giallorosso la gara esterna contro il Trabzonspor  (1-2). Timbra poi la sua prima presenza anche in Serie A tre giorni più tardi, in occasione del successo casalingo sulla  Fiorentina  (3-1), al quale contribuisce con un assist. Ora tutto quello che la tifoseria si aspetta è vedere i due nuovi acquisti giocare insieme. Infatti il ​​giocatore può essere adattato come esterno nel 4-2-3-1 , ma quel che è certo è che l'idea piaccia anche a Mou: «Sì, Abraham e Shomurodov possono giocare insieme, Eldor può stare a sinistra o anche davanti con Tammy. Ad oggi, però, vogliamo premere con due calciatori insieme e al momento nessuno dei due è in grado di fare quello che chiedo. Hanno bisogno di maggiore tempo prima di capire alcune dinamiche » le sue parole al termine del match di domenica sera. Ma anche  Shomurodov  non nasconde la possibilità di scendere in campo con Abraham, come confermato durante la sua  conferenza stampa di presentazione  di ieri: «Per me non ci sono grandi differenze nel giocare più largo o più al centro, mi trovo bene in entrambi i ruoli. La convivenza con Tammy? La cosa importante è che ciò che viene deciso venga fatto per il bene della Roma. Se mi verrà chiesto di giocare con lui vorrà dire che dovremo aiutare insieme la squadra. Se mi verrà chiesto di aspettare, aspetterò. Se invece la cosa più utile per la squadra è giocare con lui, allora non vedo l’ora di farlo». Quello che è sicuro è che stamattina alle 10 la Roma è scesa in campo a Trigoria per la rifinitura in vista del match di ritorno dei playoff di Conference, in programma contro il Trabzonspor all’Olimpico alle 19 domani. Oggi José Mourinho ha avuto a disposizione tutto il gruppo, ad eccezione del lungodegente Leonardo Spinazzola (rottura del tendine d'Achille) e di  Chris Smaling , ancora alle prese con la lesione al flessore. I due nuovi pupilli stanno quindi già lavorando insieme ma a noi n on resta che aspettare, due match sono alle porte e speriamo di vederli insieme già da questa settimana.

Martina Stella


💬 Commenti