Su le maniche - Al via la prima tappa della campagna di sensibilizzazione per i non vaccinati. Zingaretti: "Ringrazio la Roma per questa sensibilità, non è la prima iniziativa che il club mette in campo per darci una mano"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Dopo aver aperto degli spazi per le vaccinazioni all'interno dello Stadio Olimpico, l'AS Roma ha dato il via ad una campagna di sensibilizzazione per i non vaccinati: "Su le maniche". Coloro che aderiranno all'iniziativa avranno una percentuale di sconto sul biglietto per Roma - Bodo/Glimt, match del 4 novembre valido per la terza giornata del girone di Conference League. Di seguito uno stralcio del comunicato del club, sul proprio sito ufficiale, con le altre informazioni inerenti all'iniziativa attuata in collaborazione con la Regione Lazio:

La prima tappa di "Su le maniche", organizzata con il contributo del Roma Club Testaccio, va in scena mercoledì 6 ottobre, nel quartiere Testaccio, in piazza Santa Maria Liberatrice. Davanti al sagrato della chiesa, dalle ore 10:00 alle ore 18:30 stazionerà il camper della Regione Lazio. Il suo personale sarà supportato da una apetta brandizzata AS Roma, dalla mascotte Romolo e da hostess dedicate. Per l'evento è arrivato, intorno alle 9:30, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e sono presenti in rappresentanza della Roma Francesco Pastorella e Stefano Scalera.

Le equipe sanitarie della ASL Roma 1 somministreranno il vaccino Moderna a tutti i cittadini non vaccinati di età superiore ai 12 anni provvisti di tessera sanitaria (minori accompagnati). Non c'è bisogno di prenotazione. 

Oltre al promo code per una partita, chi si vaccinerà riceverà in omaggio anche dei gadget AS Roma prodotti appositamente per l'iniziativa!

Queste le parole di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio: 

"Nonostante la pioggia, non ci ferma nessuno. Voglio ringraziare innanzitutto questa equipe, ma anche tutta l’Asl Roma 1, perché nella Capitale stiamo raccogliendo risultati straordinari nella campagna di vaccinazione, sicuramente grazie all’impegno di tutti ma grazie soprattutto a chi sta in trincea. E grazie alla Roma perché quello che sta facendo, è esattamente quello di cui abbiamo bisogno in questo momento per portare a termine la campagna vaccinale. I risultati nel Lazio sono ottimi sugli over 12 siamo all’83%, sugli over 18 siamo praticamente al 90% dei vaccinati con doppia dose e 23mila persone hanno già avuto la terza dose fra i malati fragili. Quindi, calcolando che poi ci sarà una quota fisiologica di malati o di persone che non possono ricevere il vaccino, siamo vicinissimi al completamento della campagna vaccinale con un risultato eccezionale. Quello di cui abbiamo bisogno ora è aggredire quella parte che, per disattenzione o per timore o per tanti altri motivi, va invogliata a vaccinarsi e va stimolata. E non basta aspettare nell’ambulatorio, nell’ospedale o nel centro vaccinale che qualcuno si prenoti, bisogna promuovere iniziative come questa che vede anche il coinvolgimento della Roma calcio e dei Roma Club dei territori, in questo caso lo storico e glorioso club di Testaccio, perché andare vicino alle persone, familiarizzare con lo strumento e con l’utilizzo del vaccino è proprio il modo di aggredire quelle sacche di incertezza. So che tra coloro che ancora non si sono vaccinati c’è di tutto, c’è chi è contrario per motivi che io ovviamente non condivido, c’è chi ha paura, e quindi questo approccio più umano, "on the road” direi, con al fianco un club glorioso come la Roma, è esattamente il contributo di cui ora abbiamo bisogno per vincere e segnare, in questo caso lo posso dire, il gol decisivo per vincere la battagliaRingrazio la Roma per questa sensibilità, non è la prima iniziativa che il club mette in campo per darci una mano, ma farlo in queste ore sotto la pioggia, ma soprattutto vicino al 90% fa la differenza. Approfitto per ringraziare tutti gli atleti che si sono prestati, che si sono resi disponibili, un bellissimo segnale di impegno civile a difesa di un traguardo delle istituzioni ma in realtà di tutta la nostra comunità. Sono convinto che noi, come regione, raggiungeremo presto, grazie al lavoro che è stato fatto, questo straordinario obiettivo".

 

 

 


💬 Commenti