Mkhitaryan: "Domani dobbiamo dimostrare che siamo forti e vincere la partita. Sono qui per vincere qualcosa. Rinnovo? C'è ancora tempo per discuterne"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Esultanza Henrikh Mkhitaryan (photo Bertea)

Henrikh Mkhitaryan ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del ritorno dei quarti di finale di Conference League contro il Bodø/Glimt. Ecco le sue dichiarazioni:

Quanto è complicata la sfida contro il Bodø/Glimt?
“Quello che abbiamo fatto in passato è un’altra storia, domani sarà una partita diversa e dobbiamo dimostrare che possiamo vincere. Domani è una partita che si gioca con la testa e a nessuno interessa cosa hai vinto o cosa hai fatto. Dobbiamo dimostrare che siamo forti e vincere la partita”.

Vuoi vincere qualcosa a Roma? Il rinnovo?
“Ho sempre l’ambizione di vincere qualcosa nei club in cui mi trasferisco, alla fine l’unica cosa che resta è cosa hai vinto. Per il contratto, non voglio parlare di questo perché c’è ancora tempo di discutere perché adesso i miei pensieri sono le partite successive. Spero di vincere la Conference League, ma vogliamo prima vincere domani”.

Ti senti evoluto tatticamente?
“Mi piacerebbe segnare e fare più assist, dobbiamo giocare con la squadra. Non mi importa il ruolo dove gioco, voglio giocare e basta, aiutare la squadra a vincere le partite perché il calcio è uno sport di gruppo. Voglio aiutare la squadra e vincere qualcosa insieme”.

Perché a Roma è più difficile vincere?
“Da quando sono a Roma, ho sentito la passione della gente che mi ha sempre detto di vincere qualcosa. Per me è sempre stato chiaro che sono qui per vincere qualcosa, poi è chiaro che sia difficile. Se ci riuscissimo, sarebbe qualcosa di pazzesco per il club. Non so perché è tanto che non vinciamo qualcosa, ma sono fiducioso perché stiamo facendo un lavoro per vincere qualcosa, siamo una squadra non troppo giovane ma abbiamo avuto tanti cambi rispetto all’anno scorso. Dobbiamo crescere insieme e giocare insieme, tutti devono crederci e pensarla allo stesso modo. Nei prossimi anni vinceremo qualcosa, forse anche quest’anno ma dipende dalla gara di domani”.

Quest’anno avete pochi infortuni: vi sentite tutelati con questo staff dal punto di vista fisico?
“Questa è una cosa positiva, siamo tutti a disposizione e pronti per giocare la partita di domani. L’anno scorso abbiamo avuto tanti infortuni e non so perché questo sia accaduto, quest’anno ne abbiamo di meno ma l’importante è che tutti siano pronti per giocare domani, anche la panchina dovrà essere pronta”.


💬 Commenti