Vai Eldor, tocca a te

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Eldor Shomurodov in azione

Un proverbio cinese narra che ad ogni singolo filo d'erba è destinata almeno una goccia di rugiada. Proiettando quest'affermazione in un contesto calcistico, potremmo rivedere il filo d'erba nella figura di Eldor Shomurodov e la goccia di rugiada in Juventus - Roma di domani sera. Il calciatore uzbeko, molto probabilmente, sarà chiamato a sostituire al centro dell'attacco giallorosso Tammy Abraham, ancora alle prese con la forte contusione alla caviglia destra rimediata durante la sosta per le nazionali.

Arrivato nella Capitale tra lo scetticismo generale, per la modesta carriera e per il prezzo del cartellino vicino ai 20 milioni di euro, Shomurodov ha mostrato ottime qualità nel pre-campionato e in quest'inizio di stagione. Mentre nelle amichevoli il gol è arrivato sempre con frequenza, nelle partite ufficiali il dato, complice anche il minor minutaggio, è calato. Dopo il gol vittoria nell'andata dei preliminari di Conference League contro il Trabzonspor, il calciatore ex Genoa ha collezionato 0 reti e 4 assist.

Lo abbiamo visto dal primo minuto solo in Conference League contro il CSKA Sofia e contro lo Zorya Luhansk, ma una buona dose di sfortuna e delle prestazioni non brillantissime gli hanno negato la gioia del gol. L'occasione di domani sera potrebbe essere quella perfetta per realizzare la prima rete in Serie A con la nuova maglia. Juventus - Roma è la goccia di rugiada che Shomurodov stava aspettando da tempo.

Il numero 14 all'Allianz Stadium, nei cuori e nelle menti dei tifosi romanisti, evoca ricordi grotteschi: 1-0 in favore della Juventus, siamo in pieno recupero, Patrik Schick è solo davanti a Szczesny e con il sinistro calcia addosso al portiere polacco. Lì la goccia di rugiada si è trasformata in tempesta, Schick è affogato nelle sue paure e nelle sue incertezze e ha iniziato a vivere un calvario che, almeno con la maglia giallorossa addosso, non ha mai avuto fine.

Il nome della Juventus, l'Allianz Stadium, la coppia difensiva Chiellini-Bonucci: questi sono solo alcuni dei fattori che possono incutere timore, preoccupazione. Le paure sono tante e il coraggio è solo uno, ma Shomurodov ha le potenzialità per far sì che quest'ultimo basti a sconfiggerle o, perlomeno, a combatterle.

Non è e non sarà mai una partita come le altre, la rivalità tra le due tifoserie è a livelli elevatissimi e quella storica di José Mourinho con i tifosi bianconeri non fa altro che accrescere l'importanza di una partita che non vale una stagione ma che può darle certamente una svolta importante. L'appuntamento è fissato a domani sera, Allianz Stadium, ore 20:45. Vai Eldor, tocca a te.


💬 Commenti