Tiago Pinto: "La rosa che abbiamo costruito permette al mister di fare rotazioni. Il mercato? Ci sono giocatori che danno priorità al contratto e non al loro futuro"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 
Tiago Pinto direttore generale AS Roma

Nel prepartita di Ludogorets-Roma ha parlato Tiago Pinto.

Tiago Pinto a Sky

Quanto è importante l’Europa League?
“Tirana è stato un momento importante, ma ormai è il passato. Loro non hanno paura di noi per la vittoria di Tirana, si parte da 0-0. Siamo qui per vincere oggi, poi vediamo”.

Oggi tanti nuovi acquisti in campo, su tutti Svilar e Belotti.
“La rosa che abbiamo costruito permette al mister di fare rotazioni e nessuno si può sentire titolare. Oggi è un’opportunità per loro due ma anche per tutti, la squadra deve rifarsi dopo la brutta sconfitta di Udine”.

Bianda ha rifiutato un’offerta dalla Turchia e Coric non ha offerte. Restano?
“Io non sono deluso da quello che mi aspetto. Ci sono giocatori che danno priorità al contratto e non al loro futuro. Sono riuscito a cedere tanti esuberi, ma ci sono alcuni giocatori che preferiscono terminare il loro contratto. Purtroppo il calcio è così. Non sono arrabbiato o deluso perché me lo aspettavo”.

Come va l’inserimento dei nuovi? Udine è stato il prezzo dell’inserimento dei nuovi?
“Udine è stata una serata pesante. Ma una grande squadra gioca ogni tre giorni e non possiamo pensare troppo né alle sconfitte né alle vittorie. Ora siamo qua e vogliamo vincere. Per i nuovi serve sempre un processo, ma le cose vanno bene. Il gruppo è forte e il mister gestisce tutto come una famiglia”.


💬 Commenti