Zorya Luhansk - Roma, Mourinho: "Domani non sarà facile, lo Zorya è organizzato e sa cosa deve fare. Dobbiamo affrontare la partita con concentrazione, perchè di facile la partita non ha niente" 

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

José Mourinho ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Zorya Luhansk - Roma, match valido per la 2^ giornata del gruppo C di Conference League. Di seguito le sue dichiarazioni:

Che incidenza possono avere la bassa temperatura e la trasferta lunga e faticosa sulla partita di domani? 

"Ho giocato contro lo Zorya qualche anno fa a Dicembre, le condizioni erano diverse. Queste condizioni sono buone per giocare, non ho visto lo stadio ma si sta bene."

Che avversario si immagina di incontrare?

Abbiamo analizzato il possibile, abbiamo visto le partite che hanno giocato nei play-off di Conference League e le partite principali del campionato ucraino, ad esempio quella contro la Dinamo Kiev. Hanno giocato sempre con un modulo fisso, con un 4-4-2 molto organizzato. Lo Zorya è una squadra che ci può mettere in difficoltà, l'obiettivo ovviamente è vincere."

Avete l'obiettivo di vincere la Conference League?

"Certo, se tu mi chiedi se preferisco vincere la Champions League o la Conference League devo essere onesto e dirti la Champions. Noi però stiamo giocando la Conference League e la giochiamo per vincere, ma manca tanto. Ora l'obiettivo principale è vincere domani, poi chiudere il girone in testa alla classifica."

Esistono paesi con squadre favorite per la vittoria finale rispetto ad altri?

"Ogni paese ha potenziale, lavoro ed organizzazione. Non si può parlare di differenze grandissime, anch'io ho già giocato in Ucraina tre volte e non mi ricordo una partita facile. Con l'Inter abbiamo vinto all'ultimo minuto, con il Chelsea abbiamo pareggiato e con il Manchester United abbiamo vinto 1-0. Domani non sarà facile, lo Zorya è organizzato e sa cosa deve fare. Dobbiamo affrontare la partita con concentrazione, perchè di facile la partita non ha niente." 

Ci sarà turn-over domani?

"I cambi sono una cosa, la seconda squadra è un'altra cosa. Non esiste il concetto di seconda squadra per noi, abbiamo la necessità di far riposare qualche giocatore e di dare la possibilità a qualcuno che non sta giocando tanto. Veniamo con una squadra forte e l'obiettivo è quello di vincere la partita."

 

 

 


💬 Commenti