Leicester, Rodgers: "La Roma ha un grande allenatore e giocatori fantastici, quindi dovremo dare il massimo. Vardy sarà in rosa, ma non ha i 90 minuti nelle gambe"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Conference League

Brendan Rodgers, allenatore del Leicester, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Conference League contro la Roma. Ecco le sue dichiarazioni:

Le due sfide contro la Roma?
"Per arrivare alla finale dovremo lavorare molto. La Roma ha un grande allenatore e giocatori fantastici, quindi dovremo dare il massimo".

Abraham?
"Ha fatto molto bene. Se guardi i suoi numeri, ha fatto molto bene. Sembra che abbia preso un'ottima decisione. È uno dei tanti giovani talenti britannici che sono andati in Europa. Sarebbe stato difficile giocare quanto avrebbe voluto al Chelsea. Gioca in un calcio con un cultura diversa, ma si è mostrato molto bravo. È una minaccia e conosce il gioco inglese".

La questione infortunati?
"Per fortuna, la lista degli infortuni è in calo. Bouba Soumare tornerà in rosa, fuori solo Wilf e Ryan. Fuori anche Eldin, il nostro terzo portiere".

Hai bisogno di ottenere un risultato dall'andata?
"È preferibile. Vuoi portarti in vantaggio se puoi, ma non è necessario come abbiamo mostrato nell'ultima gara. Ci piacerebbe fare una buona prestazione e ottenere un risultato già da adesso. Vogliamo giocare, ci dovrebbe essere un'atmosfera incredibile e il pubblico può davvero aiutarci a fare la nostra prestazione e il nostro ritmo".

Il pubblico?
"È così importante, i tifosi possono farti superare il limite. Dipende da noi, dobbiamo avere l'intensità e poi la il pubblico si nutre di quella. Questo ci darà un vantaggio iniziale".

Mourinho?
“Si è parlato molto di José negli ultimi anni, ma è un manager speciale e uno dei grandi della nostra generazione. Quando ripenso agli allenatori con cui ho lavorato, ho cercato di imparare il più possibile. Nel 2004, José era il ragazzo che tutti volevano essere. È arrivato come campione d'Europa, ha dato ai giovani allenatori la speranza di poter avere carisma. Aveva l'X Factor, era semplicemente brillante in così tanti aspetti del gioco. La sua gestione personale con i giocatori, i suoi dettagli, le sue tattiche e come promuoverla con i giocatori. Non ho altro che ammirazione per lui. ci siamo allontanati quando anche io sono diventato un allenatore. È uno dei grandi, non ha niente da dimostrare a nessuno. È un vincitore".

Vardy?
“Sarà in rosa. È un'emozione per tutti. È importante che l'aggressività sia presente nel nostro attacco, se si tratta di Jamie o di chiunque altro".

Conference League? Ha detto che non la conosceva.
“Al 100%, l'ho detto subito dopo l'eliminazione in Europa League. Quando esci e vedi le squadre contro cui abbiamo giocato e le quattro squadre rimaste, vedi che è una competizione prestigiosa”.

Può esserci una spinta con Vardy?
"Chiaramente è un top player, che gioca con furbizia, quindi questo è un grande vantaggio per noi".

La sua prima semifinale europea in assoluto?
"Ho avuto la fortuna di giocare in grandi partite. Questo è un altro traguardo per me, ma la cosa più importante è il club e i giocatori. Vedi il livello delle quattro squadre ancora in corso. Non vedo l'ora".

L'importanza dell'esperienza europea di Tielemans?
“È una grande esperienza per tutti i giocatori e aiuta i ragazzi che l'hanno già vissuta. Per Dewsbury-hall e altri ragazzi, è un'opportunità per crescere. Abbiamo bisogno di quel mix”.

Vardy può giocare 90 minuti?
"Non credo".

Vincere la Conference League conta più per voi rispetto alle altre tre squadre? Considerando la qualificazione per la prossima Europa League
“Vincere ci darebbe l'opportunità di giocare in europa la prossima stagione. Ci piacerebbe arrivare in finale. Se non accadrà, avremo dato tutto. Gli altri campionati non li puoi paragonare alla Premier League".

I giochi mentali di Mourinho?
“I giochi mentali sono per i media, non per gli allenatore. Saremo concentrati sulla gara".

Importanza di Evans e Schmeichel?
“Evans si stava solo riposando, è disponibile. Dobbiamo difendere bene come squadra e lo abbiamo fatto bene ultimamente. Kasper e Jonny giocano un ruolo chiave per farlo, ma l'intera squadra deve difendere bene ed essere coesa".


💬 Commenti