Paulo Fonseca: “Non devo valutare io se serviranno 3-4 titolari”

Scritto da Martina Stella  | 
Paulo Fonseca interviene in conferenza stampa per presentare il match contro il Crotone di domani pomeriggio (fischio d'inizio alle ore 18). Dopo l'eliminazione dall'Europa League, alla Roma restano le ultime quattro giornate di campionato per difendere il settimo posto minacciato dal Sassuolo.
Secondo lei è corretto dire che ci vogliono tre-quattro titolari di livello per arrivare in Champions? "Non sarò io l'allenatore. Non è giusto fare questa valutazione. In questa stagione sono mancati giocatori importanti in periodi importanti".
Una sua idea sul numero impressionante di infortuni muscolari? "Posso parlare di questi due anni. In questa stagione non abbiamo avuto problemi particolari fino a marzo. Ci sono state le situazioni con Zaniolo e Smalling, poi da marzo giocando tre partite a settimana sono arrivati gli infortuni. Come ho detto in passato è successo anche in altre squadre europee, in quelle che hanno giocato più gare. Il Bayern ha giocato senza sette titolari col PSG".
Darboe giocherà titolare? "Sì, sarà titolare".
Lei ha fatto giocare diversi calciatori della Primavera. Qual è il prossimo? "La Primavera ha calciatori che lavorano bene, anche con la prima squadra e che possono arrivare tra i grandi. Non è giusto dire un nome specifico per il futuro. In Primavera ci sono giocatori preparati per arrivare in prima squadra". Con le dovute differenze, Crotone,  e Lazio hanno impostazioni tattiche simili. Mettere un centrocampista in più è un esperimento da ripetere? "Si, è una possibilità, vedremo chi avremo a disposizione". La società le ha chiesto il settimo posto? ""Non ho bisogno di chiedere nulla, sappiamo che dobbiamo giocare per arrivare più in alto possibile". Che stimoli devono trovare i giocatori? "Chi gioca rappresenta la Roma e deve giocare sempre per vincere e con ambizione, questo è lo stimolo principale". Guardando al futuro, quale campionato la stuzzica? "Il mio futuro sono le prossime 4 partite, non penso ad altro". La crescita di Darboe e Zalewski, fondamentale il loro lavoro con la prima squadra? "E' importante lavorare con la prima squadra, ma devo anche dire che la Primavera ci permettere di avere giocatori pronti, Alberto e il mio staff sono sempre insieme e hanno grandi meriti. Il merito non è solo nostro ma anche dell'allenatore della Primavera". Chi tra gli indisponibili recupererà per domani? "Penso nessuno, forse per l' possiamo recuperarne 2 o 3".

💬 Commenti