Roma-Lazio, Mourinho: "Sono contento per i giocatori ed i tifosi"

Scritto da Federico Falvo  | 
Josè Mourinho, allenatore AS.Roma

Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria nel Derby contro la Lazio:

Una partita dominata. Qual è stata la mossa che ha fatto la differenza?
"Abbiamiamo fatto due cambi significativi sulla struttura sia offensiva che difensiva. Siamo scesi in campo consapevoli delle qualità dell'avversario e di come giocavano. Abbiamo interpretato bene la partita, sbloccato subito il risultato e sono contento per i giocatori ed i tifosi. L'arbitro ha fatto una partita fantastica. La Lazio è una squadra fortissima ed ha giocato con orgoglio fino alla fine. Speriamo che i romanisti vadano a casa felici e tranquilli".

Complimenti. La scelta di Zalewski a cosa è dovuta?
"E' un ragazzino di 19 anni. A Udine ha avuto qualche difficolta e voi stampa l'avete "ucciso". Se io sentissi la pressione dei media non l'avrei fatto giocare più. Oggi ha fatto una bellissima partita".

Ha sempre detto che la Roma ha carattere, spirito ma limiti. Oggi ha superato questi limiti?
"Oggi si perchè ha mantenuto alto il livello di concentrazione. Non sempre l'abbiamo fatto in questa stagione, ma oggi si. Siamo sempre stati li ed è andato tutto bene dall'inizio alla fine. Abbiamo contenuto la partita anche dal punto di vista dell'emozione. Ripeto che per me Irrati ha fatto molto bene".

Questa la può ricordare come una delle dieci partite della sua carriera?
"Mi è successo di tutto in carriera, sia positivamente che negativamente. A livello negativo il 6-1 contro il Bodo rimane nella classifica. Oggi abbiamo vinto il Derby e ne sono felice. Ma non voglio pensare che ci vince sta in cielo e chi perde sta all'inferno. Domani e lunedì e ricominciamo".


💬 Commenti