Genoa, Gilardino: "Sono contento della prestazione, non del risultato. Dybala ha fatto un grandissimo gol"

Scritto da Leonardo Cocchi  | 

Nel post partita di Roma-Genoa ha parlato Gilardino.

Gilardino a SportMediaset

La partita?
"Non posso essere soddisfatto del risultato, ma sono contento della prestazione. Sapevamo di affrontare una squadra forte e ben strutturata, stasera siamo stati bravi sui calci piazzati mentre in altre situazioni avremmo potuto fare meglio. L'atteggiamento era quello che avevo chiesto prima della gara, ma è un peccato che sia arrivata la sconfitta".

La partita l'ha risolta un campione del Mondo.
"Dybala ha fatto un grandissimo gol. La mia idea era di cambiare qualcosa nella struttura della squadra: chi ha giocato poco ha fatto davvero molto bene, sono stati tutti bravi a interpretare la partita con equilibrio e concretezza. In costruzione dal basso, alcune volte avremmo dovuto sfruttare meglio i passaggi di prima. Lunedì abbiamo una partita importante col Venezia, dovremo prepararci alla grande".

Il Genoa è pronto per la promozione diretta?
"Dobbiamo provarci, lavoriamo ogni giorno per questo obiettivo. Negli ultimi dieci giorni abbiamo fatto un ottimo lavoro, ho trovato grande disponibilità da parte dei miei ragazzi. Bisogna ragionare di partita in partita, serve concentrarsi di volta in volta: da domani penseremo al Venezia. Cercheremo di ottenere il massimo da ogni gara".

Com'è stato l'impatto col nuovo ruolo?
"Sono arrivato da poco più di un mese, la società mi ha dato questa possibilità: siamo partiti bene, conquistando punti importanti, ma adesso si aprirà un nuovo capitolo. Il campionato di Serie B è difficile, ma noi siamo pronti: conosciamo il valore della squadra, dobbiamo concentrarci sulla nostra identità e continuare a lavorare".

Alberto Gilardino in conferenza stampa (a cura dell’inviato all’Olimpico Marco Rossi Mercanti)

Il modulo è stato utilizzato per la Roma?
“Abbiamo fatto delle valutazioni questi giorni e in settimana, abbiamo lavorato su un altro modulo, da quando sono arrivato ho sempre pensato che la squadra dovesse essere flessibile. Stasera abbiamo fatto una buona gara sul profilo della costruzione, abbiamo fatto buone ripartenze e sono contento della prestazione dei ragazzi. C’è stato atteggiamento e prestazione, è la cosa fondamentale anche se siamo delusi”.

Mourinho ha detto che la Coppa Italia è la peggior Coppa nazionale. Secondo lei, voi tecnici di B potete farvi portavoce di una riforma della manifestazione?
“Non voglio entrare in merito in queste situazioni, quello che si vede in Inghilterra è appassionante. In Serie B ci sono tanti tecnici bravi, il movimento sta crescendo, abbiamo De Rossi, Inzaghi, Grosso. È un campionato competitivo, ci sono squadre attrezzate che stanno facendo investimenti importanti. Siamo tra queste squadre che ha un obiettivo importante per dare continuità alle prestazioni, abbiamo affrontato il match nel modo migliore, ma ora pensiamo alla gara interna con il Venezia”.

Ha avuto le risposte che si aspettava da chi ha giocato meno?
“Sì, avevo fatto delle valutazioni in merito, ho messo dentro Coda e Badelj e sono contento per l’atteggiamento mostrato. Chi è entrato anche ha dato il proprio contributo”.

Come si sta trovando al Genoa?
“Grazie alla passione che ho per questo sport, penso molto alla squadra ed è una cosa bella. Bisogna stare molto attenti ai particolari, in Serie B ci sono tante insidie e bisogna preparare le partite nel modo migliore e mettere in campo la squadra migliore, ho la fortuna di avere un gruppo che mi ha subito aiutato e dato grandissima disponibilità. Questa deve essere la nostra consapevolezza per le prossime gare, dobbiamo avere la giusta umiltà e la giusta forza”.


💬 Commenti