Sarri:” Derby una delle partite più importanti d’Europa. Pellegrini? Non scelgo in base agli avversari”

Scritto da Gianluca Gianoli  | 

L’allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, ha parlato in conferenza stampa prima del derby che si giocherà domani alle ore 18. Ecco un estratto: 

Il derby arriva presto, forse troppo per la Lazio. Come lo sta vivendo in queste ore? Come lo immagina e come dovrà giocarlo la Lazio per ottenere il risultato?
”Penso che con una buona prestazione abbiamo più possibilità di fare risultato. Troviamo una squadra  forte, ci porta con la testa ancora di più sulla partita. Il derby è una delle partite più importanti d’Europa. È un onore giocarlo, penso che tutti vedendo un Lazio-Roma o ascoltandolo alla radio sognavano di poterlo giocare. Ci siamo, giochiamola”.

Ha studiato qualcosa per l’assenza di Pellegrini?
“Non faccio scelte in relazione alle scelte degli avversari, non rientra nelle mie caratteristiche, non sono un tattico, se questo si intende. Lavoro di strategia e la voglio perseguire, cercheremo di fare il nostro calcio, ora riusciamo a farlo solo a piccoli sprazzi”.

Che sensazioni le dà il derby di Roma? È la partita con più pressioni? Mourinho dà motivazioni extra?
“È una partita che mi intriga tantissimo, dare una soddisfazione ai tifosi sarebbe grandioso. Quello che si sbaglia è pensare che la pressione interna coincida con quella mediatica. Io la maggiore pressione l’ho avuta in Sangiovannese-Montevarchi, Serie C. La pressione viene da sensazioni intime. Questa è una partita che qualcosa dentro lo stomaco muove, non è una partita normale, è molto di più. È un piacere giocarla e sarebbe bello giocarla al 110% delle proprie possibilità”.


💬 Commenti