Roma Milan

Domenica 28 Febbraio allo stadio Olimpico si disputerà Roma-Milan nel posticipo delle 20.45. La squadra di Pioli nelle ultime cinque partite ha collezionato solo due vittorie e tre sconfitte. L’ultima, la più pesante, contro l’Inter di Conte nel derby. Tra le fila rossonere mancheranno quasi sicuramente Mario Mandzukić e Ismaël Bennacer. Il Milan ha dimostrato in questa stagione di saper mixare giovani talenti come Leão, Saelemaekers e Haughe alla leadership di Ibrahimović, Çalhanoglu e Simon Kjær.

Il diavolo è allenato da un tecnico preparato e molto scaltro che ha dato grande efficacia ad un collettivo che sa sfruttare bene le debolezze degli avversari. Dopo una prima fase di campionato sicuramente al di là delle aspettative, ora Ibra e compagni stanno tirando il fiato, dimostrando di avere delle difficoltà nel gestire gli impegni Europei.
La Roma dovrà essere brava a sfruttare il calo di tensione degli uomini di Pioli e il contraccolpo subito dalla sconfitta nel derby.

Punti forti: il Milan accompagna molto la sua fase offensiva con il lavoro degli esterni. Theo Hernández a sinistra rappresenta una vera e propria minaccia per la fase difensiva degli uomini di Fonseca. Pioli cerca moltissimo il ribaltamento veloce di fronte: attenzione, dunque, alle transizioni immediate dei rossoneri.

Punti deboli: una fase difensiva molto orientata sull’uomo ma che con un pizzico di intelligenza può essere saltata creando spazi in campo aperto.

I precedenti in Serie A all’Olimpico sono sfavorevoli alla Roma: 86 partite disputate, 32 pareggi e 28 sconfitte.
L’ultimo successo è datato 27 ottobre 2019, gli uomini di Fonseca sconfissero per 2-1 il Milan di Pioli con le reti di Dzeko e Zaniolo.

Nel 2017 la Roma di Luciano Spalletti si impose per 1-0 grazie al mancino di Radja Nainggolan dopo il rigore parato da Sczesny su Niang.

Nella stagione delle dieci vittorie di Rudi Garcia i giallorossi superarono i rossoneri con una serpentina vincente di Pjanic e il tap-in di Gervinho sulla respinta maldestra di Abbiati.

L’anno dell’ultimo scudetto giallorosso, a tre giornate dalla fine del Campionato, con la Roma sotto di un goal a causa della rete di Francesco Coco, Vincenzo Montella, in un match molto spigoloso finito con due espulsioni per il Milan e una per la Roma, fece impazzire l’Olimpico al 64’ con un pallonetto a Sebastiano Rossi.

Lo scontro diretto tra due grandi è alle porte, e con soli 4 punti che distanziano una squadra dall’altra, l’AS Roma dovrà scendere in campo con tanta cattiveria per restare ancora tra le candidate per la Champions League.

Martina Stella

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P